‘Songs For Judy’ è il primo album che esce per l’etichetta di Neil Young SHAKEY PICTURES RECORDS, distribuita dalla storica Reprise Records.
È una raccolta di brani acustici live registrati durante il tour da solista del 1976 e contiene 22 canzoni prese da varie città. Per la maggior parte di quell’anno, Young era stato in tour con i Crazy Horse, ma ha voluto tenere un po’ di tempo solo per sé e suonare da solo brani che avrebbero visto la luce discografica solo molto tempo dopo.
Oltre a queste gemme, ce n’è anche una che viene pubblicata ora per la prima volta in assoluto: “No one seems to know”.
Le versioni grezze delle tracce su Song For Judy riflettono un artista puro e senza paura di permettere alle canzoni di respirare e di trovare la propria forma quando vengono eseguite in un assolo. Le canzoni scritte in quell’epoca sarebbe state messe a punto solo molto dopo. “White Line” e “Give Me Strength”, ad esempio, hanno visto la luce solo nel 1990 e nel 2017. È anche affascinante sentire Young rivisitare gemme antiche come “Mr. Soul” (’67), “Here We Are In The Years”(’68) e “The Losing End”(’69) da alcune delle sue prime registrazioni da solista che rimangono senza tempo come sempre

TRACKLIST

  1. Songs for Judy (intro)
  2. Too far gone
  3. No one seems to know
  4. Heart of gold
  5. White line
  6. Love is a rose
  7. After the gold rush
  8. Human highway
  9. Tell me why
  10. Mr. Soul
  11. Mellow my mind
  12. Give me stregth
  13. A man needs a maid
  14. Roll another number
  15. Journey through the past
  16. Harvest
  17. Campaigner
  18. Old laughing lady
  19. The losing end
  20. Here we are in the years
  21. The needle and the damage done
  22. Pocahontas
  23. Sugar mountain