Pubblicato il Lascia un commento

Stefano Nottoli in vetrina: più che un concerto, un vero e proprio spettacolo

Parafango è stato il grande protagonista del sabato pomeriggio di Lucca. Stefano Nottoli, infatti, ha suonato nella vetrina dello Sky Stone e ha raccontato la storia di Parafango.

Non solo un concerto, ma un vero e proprio spettacolo che ha incuriosito molti passanti che, catturati dalla storia di quello strano personaggio che è Parafango, hanno deciso di posticipare la passeggiata in centro per ascoltare le avventure di quel mancato campione di ciclismo.

Se la parte musicale è stata importante, non da meno è stata quella ‘narrata’ da Nottoli. Il prof di scienze, infatti, si è trasformato in un vero e proprio cantastorie e ha usato con la stessa maestria parole e note musicali.

Spesso si dice che un lavoro trova la sua dimensione ideale dal vivo, più che sul disco: nel caso di ‘Parafango’ è ancora più vero, perché nel live, Parafango diventa vivo attraverso la gestualità, le parole e le espressioni del suo autore.

E i più affascinati da questo strano personaggio con i baffi che stava in una vetrina a raccontare la storia di un personaggio di un tempo che fu sono stati i bambini, che si sono guadagnati la prima fila davanti alla vetrina e non hanno più mollato la posizione.

Alla fine di quello che più che un concerto è stato un vero e proprio spettacolo, c’è stato tempo anche per gli autografi per Stefano che, con il suo baffo, non ha mancato di colpire alcune ragazzine, affascinate da quel mondo che ha raccontato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.