Pubblicato il Lascia un commento

The Mute Gods – Do Nothing till You Hear from Me

Do Nothing till You Hear from Me‘ è il primo album in studio della band The Mute God, formata da Nick Beggs, Roger King e Marco Minnemann ed è stato pubblicato dall’etichetta InsideOut.
Nick Beggs ha iniziato a mettere insieme la band su suggerimento di Thomas Waber dell’etichetta InsideOut. Nel 2014, Beggs ha avvicinato Roger King, membro da diversi anni della band di Steve Hackett, dicendogli quella che era la sua idea e King ha accettato la sfida che gli si proponeva. A quel punto, Beggs ha chiamato il batterista Marco Minnermann, con il quale aveva fatto un tour con Steven Wilson. Nell’agosto dello scorso anno è arrivato l’annuncio ufficiale della nascita dei The Mute Gods e solo due mesi più tardi quello che l’album di debutto sarebbe uscito di lì a pochi mesi.
Beggs, al quale si deve la composizione dell’album, ha detto di ‘Do Nothing ‘till You Hear from Me’, che si tratta di un lavoro nel quale si parla delle persone che vogliono essere ascoltate e di quelle che spesso restano invece in silenzio: «la voce della ragione – ha detto – sembra stranamente calma di fronte alla grande disinformazione che fanno i media».
Il titolo dell’album è stato ispirato dal presidente americano Eisenhower e dal suo mettere in guardia sulla potenziale crescita dell’industria militare. Al tempo stesso prende origine dal geologo Phil Schneider che ha lanciato numerosi avvisi in merito agli Ufo nel 1990, prima di morire in circostanze tuttora misteriose. Secondo Beggs, il titolo mette insieme quello che lo stesso autore sente in merito alla religione.
L’album è stato dedicato al bassista degli Yes, Chris Squire, recentemente scomparso.

  1. Do Nothing till You Hear from Me
  2. Praying to a Mute God
  3. Night School for Idiots
  4. Feed the Troll
  5. Your Dark Ideas
  6. Last Man on Earth (bonus track)
  7. In the Cross-Hairs” N. Beggs, Roger King 3:18
  8. Strange Relationship
  9. Swimming Horses
  10. Mavro Capelo (bonus track)
  11. Father Daughter
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *