Pubblicato il Lascia un commento

Red Hot Chili Peppers – The Getaway

Ci sono voluti cinque anni per avere il seguito di ‘I’m with You’, ma adesso i Red Hot Chili Peppers tornano con The Getaway che – a giudicare dai temi trattati almeno – è l’album della loro personale maturità.
Più che una maturità artistica, qua parliamo di una vera e propria maturità personale, poiché si confrontano con temi quali la morte di persone a loro vicine, la fine di relazioni ed esperienze di vita.
L’album ha subito un ritardo di otto mesi a causa del fatto che Flea si è rotto un braccio mentre faceva snowboard: questo ha dato tempo alla band di ripensare i brani e rivederli attentamente. Più, per stessa loro ammissione, di quello che sono abituati a fare generalmente.
Dopo 20 anni, cambia la produzione dei Red Hot Chili Pepper: non c’è più Rick Rubin dietro la consolle, ma da Danger Mouse ed è stato mixato da Nigel Godrich. Inoltre è il secondo lavoro che vede Josh Klinghoffer alla chitarra al posto di John Frusciante.
La copertina dell’album è un dipinto di Kevin Peterson: stando a quanto dice Peterson stesso, i RHCP volevano usare ‘Coalition II’ per copertina del loro nuovo lavoro e l’artista ha accettato.
Da segnalare, infine, la collaborazione con sir Elton John per la sesta traccia, ‘Sick Love‘, dove il musicista britannico ha suonato il piano.

TRACKLIST

  1. The Getaway
  2. Dark Necessities
  3. We Turn Red
  4. The Longest Wave
  5. Goodbye Angels
  6. Sick Love
  7. Go Robot
  8. Feasting on the Flowers
  9. Detroit
  10. This Ticonderoga
  11. Encore
  12. The Hunter
  13. Dreams of a Samurai

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.