Pubblicato il Lascia un commento

I’m amazing: un nuovo brano di Peter Gabriel per niente ‘eccezionale’ [Lyrics & video inside]

SAMSUNG CSCI’m amazing è il nuovo singolo – inedito – pubblicato proprio ieri da Peter Gabriel, ma, a dispetto del titolo, di sorprendente (ahimè) non ha niente.

Ma andiamo per ordine: è una canzone ‘vecchia’, nel senso che lui stesso ha dichiarato di averla scritta alcuni anni fa. E si sente, aggiungeremmo.

Non si può certo affermare che sia una canzone non all’altezza di Peter Gabriel. Anzi. Propone in maniera assolutamente pedissequa tutti gli stilemi di questo artista: l’elettronica, la sperimentazione etnica, una buona base percussiva, i cori africani. Ecco, forse mancano le scimmie con cui lavora ultimamente, ma va beh, probabilmente la sua composizione è antecedente alla ‘collaborazione’ scimmiesca.

Ricorda molto le canzoni racchiuse in Up, il disco di inediti ‘più recente‘, datato 2002 e, pertanto, è presumibile che risalga a quel periodo la sua composizione.
Ma questo è importante? No, alla fine non lo è.
E’ più importante il fatto che Gabriel ritenga opportuno far uscire una canzone dopo ‘solo’ 14 anni e che questa sia così terribilmente datata.

Potremmo trovare pezzettino dopo pezzettino a cosa somiglia, ma sarebbe un gioco filologico che avrebbe poco senso.

Preferiamo concentrarci invece su un altro particolare: la seconda parte della dichiarazione di Gabriel sui social, dove lui spiega la genesi di questa canzone.
Ha infatti affermato che questa canzone è «in parte ispirata dalla vita e alle lotte di Muhammad Ali e nel momento della sua morte, quando così tante persone celebrano la sua vita e ripensano a quello che ha fatto, mi è sembrato il momento giusto per pubblicarla».

Ecco, se possiamo (forse) perdonargli una canzone ‘vecchia’, pensando alle migliaia di canzoni accantonate in quei cassetti di sua proprietà che – forse – non vedranno mai la luce (e magari erano pure meglio di questa), il fatto di aver colto l’occasione della morte di per farla uscire, dicendo che è un ‘omaggio’ alla grandezza dell’uomo e dell’atleta, no, questo proprio no.

Operazioni commerciali come le riletture sinfoniche, le cover, i tour con Sting, possono anche starci, ma questa sa troppo di ‘speculazione sul morto’.

E francamente no. Da uno come lui questo non è accettabile. Per salvarsi? Adesso dovrebbe solo dire che i ricavati della vendita di questa canzone andranno devoluti per qualche buona causa e che lui non intascherà una sterlina.
Altrimenti l’idea che abbia guadagnato sul morto, fa veramente pensare che di ‘straordinario’ in questa operazione ci sia veramente poco.

LYRICS

I’M AMAZING
Run into the cage
But what I grew up hating
Keep on recreating
Please help me
Something’s got to change
There was something that you said
Happy times ahead
Happy times ahead
Saw the kind of blood
Like a picture’s going to shatter
Can you recognize the pictures of a bone-luck setter
Of a people, all the faces in my head that are running around
I’m trying to make connections but the circuits are down
Look at me
Look at me
Look what I can do
I’m amazing
I’m living from without and living from within
Got lightning every layer of my illuminated skin
Could swallowing a lightbulb
Transform into the sun
I can jump into the darkness
I can shine on anyone
Look at me
Look at me
Can you see what I can do
‘Cause I’m amazing
Look at me!
Look at me
Look at me
Can you see what I can do
‘Cause I’m amazing
Reaching out my hand
I’m going underwater
Sunlight filtered into shafts
I’m going underwater
With the human race
I’m going underwater, down
Underwater
Down
Underwater
Trying to put it together in my head
Feeling the weight of what you said
The weight of what you said
Happy times ahead
Happy times ahead
Happy times ahead
Look at me
Look at me
Look what I can do
‘Cause I’m amazing
Look at me!
Look at me
Look at me
Look what I can do
‘Cause I’m amazing
Cause I can!
And I will!
It’s moving in me
The spirit is free

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.