Pubblicato il Lascia un commento

Rival Sons – Hollow Bones

Tornano i Rival Sons, la band hard rock che con Hollow Bones arriva al suo quinto album in studio, confermando la band come un solido punto di riferimento dell’hard rock con influenze blues.

La lezione dei classici – Led Zeppelin su tutti – qua non è andata davvero persa e il disco che hanno realizzato è effettivamente uno dei punti più alti in questo genere nell’ultimo periodo, tanto da meritarsi di entrare di diritto nei classici del rock.

I quattro Rival Sons, Jay Buchanan (voce), il chitarrista Scott Holyday, il bassista Robin Everhart e il batterista Mike Miley hanno in comune soprattutto l’amore per la musica, ma, come loro stessi affermano: «Vogliamo dare alla gente il rock and roll che si meritano, facendo una musica onesta, viscerale e pericolosa».

Hollow Bones arriva dopo due anni di silenzio, quando uscirono con l’acclamatissimo ‘Great Western Valkyrie’ e, come Buchanan spiega: «Ogni lavoro che abbiamo fatto in una parte rivela l’essenza stessa della band. Questo disco, finalmente, è la realizzazione di una bestia selvaggia che per tanto tempo è stata nascosta dietro i Rival Sons, ululando per essere liberata».

L’album è stato registrato a Nashville e alla produzione vanta Dave Cobb, due volte vincitore del Grammy Award, che ha dichiarato di considerare i Rival Sons la miglior rock band del pianeta.

Come sempre nei lavori di questo gruppo, l’artwork della copertina ha rilevanza come quanto è contenuto all’interno e, per illustrare Hollow Bones, i Rival Sons si sono affidati all’arte figurativa di Martin Wittfooth.

TRACKLIST

  1. Hollow Bones Pt. 1
  2. Tied Up
  3. Thundering Voices
  4. Baby Boy
  5. Pretty Face
  6. Fade Out
  7. Black Coffee
  8. Hollow Bones Pt. 2
  9. All That I Want

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.