Pubblicato il Lascia un commento

Lou Rhodes – Theyesandeye

Il quarto album in solo di Lou Rhodes dei Lamb , Theyesandeye, sfugge qualsiasi tipo di categorizzazione.
Ci sono ovviamente forti legami con le radici folk che sino ad ora ne hanno caratterizzato le singolari imprese, ma a quel gentile contesto vanno ad aggiungersi elementi inediti.

Il piano, l’arpa e l’utilizzo dello studio di registrazione come ulteriore strumento segnano il passo, implementando il desiderio di sperimentare della nostra.
Desiderio realizzato grazie all’intervento di un amico di vecchia data – Simon Byrt – nel ruolo di co-produttore.

Il ricorso ad una strumentazione vintage, con l’utilizzo di echi e riverberi che fanno molto old-fashioned, solidifica l’essenza del disco, impreziosito poi dagli interventi di stagionati session men come Ian Kellet (pedal steel), Nikolaj Bjerre (batteria), Danny Keane (responsabile degli arrangiamenti d’archi) e Tom Moth (arpa).

La capacità di scrivere della nostra non è stata altro che esaltata da questa inedita squadra.

TRACKLIST

  1. All The Birds
  2. >All I Need
  3. Angels
  4. Sea Organ
  5. Them
  6. Hope & Glory
  7. Circle Song
  8. Sun & Moon
  9. Full Moon
  10. Never Forget
  11. Magic Ride

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.