Pubblicato il Lascia un commento

David Bowie – ‘Who Can I Be Now’

La fase ‘americana’ della carriera di David Bowie viene adesso raccolta in un box set con 13 lp, dove è raccolto tutto il materiale prodotto tra il 1974 e il 1976 dal grande artista.

Il box ‘Who Can I Be Now’ prende il nome da una canzone registrata nel 1974 ma che non è stata ufficialmente pubblicata fino al 1990 e include: ‘Diamond Dogs‘; ‘David Live‘ sia nella versione originale, sia in quella mixata nel 2005; ‘Young Americans‘ e ‘Station to Station‘, anche in questo caso sia nella versione originale, sia in quella remixata nel 2010. Inoltre vi sono ‘The Gouster‘; ‘Live in Nassau Coliseum 76‘ e una compilation completamente nuova, intitolata ‘Re:Call 2‘ nella quale sono inseriti le versioni dei singoli e le b-side che non avevano spazio negli album.

Anche questa pubblicazione è, quindi, ricca di tracce che prima d’ora non sono mai apparse su album, così come di nuove versioni rimasterizzate delle canzoni più note.

Da segnalare è la presenza di ‘The Gouster’, mai pubblicato come album completo prima d’ora e che venne registrato al Sigma Sound di Philadelphia nel 1974, prodotto da Tony Visconti. L’album venne mixato e masterizzato prima che David si stabilisse a New York per lavorare con John Lennon e Harry Maslin sul materiale che, successivamente, sarebbe diventato ‘Young Americans’.
‘The Gouster’ quindi contiene tre versioni, finora mai pubblicate di ‘Right’, ‘Can You Hear Me’ e ‘Somebody Up There Likes Me‘.

bowiePer questa pubblicazione, inoltre, Tony Visconti ha supervisionato la masterizzazione delle registrazioni originali e controllato le foto realizzate da Eric Stephen Jacobs, che sono state inserite assieme alla copertina che si basa su un’idea originale di Bowie per l’album.

Altre grande esclusiva di questo box set è la rimasterizzazione di ‘David Live’, il mix di Harry Maslin di ‘Station to Station’ del 2010, nonché ‘Re:Call 2’ dove si trova l’originale ‘Rebel Rebel’ che è stato inserito, prima di questa pubblicazione, solo nel picture disc del 40esimo anniversario, dopo la pubblicazione del 1974. Vi è anche una versione di ‘Diamond Dogs’ che prima d’ora era stata inserita solo in un cd australiano.

E ancora, per la prima volta viene pubblicato il singolo della versione live di ‘Rock ‘n’ Roll with Me’ che venne dato alle stazioni radio americane per aiutare la promozione dell’album ‘David Live’.

‘Re:Call 2’ presenta un artwork completamente nuovo, realizzato con immagini di studio catturate durante le sessioni di registrazione di ‘Station To Station’ da Geoff MacCormack (Warren Peace), amico di David, nonché backing vocalist sull’album.

Come in tutte le pubblicazioni celebrative non può mancare il libro: si tratta di un volume di 84 pagine dove sono state raccolte immagini di questo periodo di Bowie totalmente inedite o raramente viste. I fotografi a cui si deve questa documentazione, tra gli altri, sono Eric Stephen Jacobs, Tom Kelley, Geoff MacCormack, Terry O’Neill, Steve Schapiro. Accanto alle foto, vi sono alcune storiche recensioni e le note tecniche degli album, curate dai produttori, Tony Visconti e Harry Maslin.

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.