Pubblicato il Lascia un commento

‘Music in Progress’: una campagna della Sony per valorizzare e riscoprire il progressive italiano (ma non solo)

full-width-6Il Progressive italiano è ancora una volta protagonista della scena musicale: parte, infatti, la campagna, promossa dalla Sony Music, mirata alla riscoperta dei più grandi classici della storia di questo genere in Italia e nel mondo.
Non solo: nell’ambito sempre di questa campagna, grazie all’acquisizione da parte di Sony dell’etichetta InsideOut che vanta nel proprio catalogo artisti come Devin Townsend, Steve Hackett, Pain of Salvation e Spock’s Beard, saranno promosse una serie di nuove uscite sia nazionali che internazionali.

«Il denominatore comune è il prog – spiega Paolo Maiorino, responsabile del catalogo di Sony Music Italia -: il prog di ieri e quello di oggi in una campagna che si chiamerà “Music in Progress” e che costituirà un cappello generale sotto il quale rientreranno la pubblicazione di Marconi Bakery e molte altre. È un’iniziativa che definire solo musicale credo sia limitativo e che invece considero essere di significativa importanza culturale».

finardi-pfmTante le iniziative in programma. Si inizia venerdì 30 settembre con l’uscita di “Marconi Bakery 1973-1974”, un triplo cd formato bookset, che propone la versione rimasterizzata degli album pubblicati nel 1973 e 1974 e inedite versioni live di alcuni classici di quegli anni.

hackett1203Dal 1° ottobre al 30 novembre, invece, in tutti i negozi di dischi aderenti all’iniziativa, saranno disponibili i più significativi titoli del prog italiano di Sony Music e quelli internazionali di InsideOut Music a prezzo speciale. Tra questi: Area “Arbeit macht frei. Il lavoro rende liberi”; Arti e mestieri “Tilt. immagini per un orecchio”; Balletto di bronzo “Sirio 2222”; Banco del mutuo soccorso “Darwin!”; Franco Battiato “Sulle corde di Aries”; Museo Rosenbach “Zarathustra”; Premiata Forneria Marconi “L’isola di niente”; Claudio Rocchi “Volo magico n.1”; Il Rovescio della medaglia “La bibbia”; Demetrio Stratos “Metrodora”; The Trip “Caronte”; Devin Townsend “Terria”; Long distance calling >“The flood inside”; Pain of salvation “Be”, Steve Hackett Genesis revisited II: selection”; Symphony x “The odyssey”; Steve Hackett “Darktown”.

Due nuovi album di due leggende del prog Anni Settanta usciranno, poi, il 14 ottobre: si tratta di “Purgatorio” di Metamorfosi e “Tribal Domestic” de Il Rovescio della Medaglia, che saranno disponibili anche in formato in vinile.

banco_del_mutuo_soccorsoSempre in ottobre approderanno anche sul mercato internazionale (Europa, Stati Uniti e Giappone) verranno pubblicati alcuni titoli iconici del prog italiano degli anni ’70, come Pfm e Banco (InsideOut).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *