Pubblicato il Lascia un commento

Lambchop – Flotus

‘For Love Often Turns Us Still’ o più semplicemente FLOTUS è il nuovo album dei Lambchop: una sottile opera d’arte, di quel tipo che lentamente rivela la sua quieta saggezza a quelle persone che hanno la pazienza e sono sufficientemente attenti da riceverla.
Il disco è permeato dalla magica energia che arriva quando un artista decide di ripartire da zero l’intero processo creativo.
L’album è caratterizzato da due pezzi molto lunghi: ‘In Care of 8675309’ è quello che maggiormente rimanda ai lavori precedenti di Lambchop, mentre il secondo, ‘The Hustle’ suggerisce quale potrebbe essere la meta futura. Questo brano, infatti, rimanda perfino al krautrock, allontanandosi dai ritmi che avevano reso celebre questa band di Nashville.
Di fatto, Flotus è ancorato alla sensibilità dei musicisti che compongono la band e si conforma perfettamente al ‘marchio di fabbrica’ dei Lambchop: ci sono, infatti, le oramai tradizionali sfumature che esaltano gli arrangiamenti e l’abilità di catturare il ‘magico’ e l’eterno nella vita di ogni giorno. Kurt Wagner, leader dei Lambchop, ha creato un nuovo sentiero che porta alla stessa meta degli altri lavori e nel processo di questa ricerca, ha trovato un disco che suona come nessun altro finora prodotto dalla band del Tennessee, un po’ come lui stesso, che, nel suo genere è abbastanza unico.

TRACKLIST

  1. In Care of 8675309
  2. Directions to the Can
  3. Flotus
  4. JFK
  5. Howe
  6. Old Masters
  7. Relatives #2
  8. Harbor Country
  9. Writer
  10. NIV
  11. The Hustle
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.