Pubblicato il Lascia un commento

X Factor 10 – Nella puntata della ‘tempesta’, Andrea Biagioni rappresenta il ‘porto sicuro’

andrea-biagioni-620x264Dire che quella di ieri sera di X Factor sia stata una puntata movimentata, di fatto, ancora non rende l’idea. Già di per sé si trattava di una delle puntate più difficili, con la doppia eliminazione e con delle sfide in rapidissima successione.

Già dall’impostazione si comprende come non ci sia più margine di errore per chi affronta la gara. Il primo ad essere messo in discussione è Loomi della squadra di Arisa, che finisce al ballottaggio finale.
Andrea Biagioni si gioca la permanenza nel talen show nella seconda manche e se la vede con Gaia e con i Daiana Lou. Manuel Agnelli gli ha assegnato ‘Monna Lisa’ di Ivan Graziani, che Andrea esegue con la sua chitarra, rendendo giustizia al pezzo.
Una parola va spesa anche per quanto riguarda la scenografia, molto bella e divertente, con un Manuel Agnelli ‘opera d’arte’, cioè protagonista di capolavori immortali che, per l’occasione, portavano il suo volto.

084723311-32496ee9-3578-420d-80ba-c2fadefd9383Ma questa è la parte ‘di cornice’: l’esibizione di Andrea ha convinto e lo ha portato fin da subito a mettersi in salvo e a guardare già al sesto live della prossima settimana.

Se la puntata per Andrea è finita relativamente presto, non così il resto della trasmissione. Al ballottaggio, infatti, sono finiti i Daiana Lou e si è aperta la terza manche, che alla fine ha visto prendere meno voti Fem della squadra di Arisa, oggettivamente più debole di Loomi, come avevamo detto già la volta scorsa.

Il ballottaggio, quindi, ha visto confrontarsi Loomi, i Daiana Lou e Fem. Il risultato sembrava scritto: fuori i due di Arisa e dentro i Daiana Lou che, probabilmente, erano finiti a giocarsi la permanenza più perché finiti in una manche decisamente forte dove era difficile scegliere.

A sorpresa, invece, i Daiana Lou, mentre attendono il risultato, annunciano la loro volontà di ritirarsi dalla competizione e lasciare il loro posto a uno dei cantanti di Arisa.
Non staremo qua a raccontare per filo e per segno quello che è accaduto, le diatribe dei giudici e i discorsi che sono stati fatti.

Facciamo però alcune considerazioni: quando entri in un gioco (bello o brutto che sia) ne conosci più o meno le regole e devi essere comunque pronto anche a sopportare la pressione che deriva dall’essere sotto i riflettori. La pressione della gara. Del confronto. Della preparazione.
Niente viene regalato ma è anche vero che arrivare su quel palco, per molti, significa essere arrivati a una meta. Poter usufruire di un apparato ‘da star’, di consigli, di suggerimenti, di insegnamenti e di tutto quello che comporta essere di fronte a un’arena live di migliaia di persone e mediatica di milioni.

Troppo per i Daiana Lou? Forse si. Però ha ragione Fedez quando afferma che per essere su quel palco hanno comunque tolto il posto ad altri artisti, magari altrettanto meritevoli di provare la strada del successo.
Dal canto suo, Manuel Agnelli li ha difesi affermando che solo facendo un determinato percorso si può scoprire se questo sia adatto a noi oppure no.
Però il fatto che non vogliano il successo. Il fatto che non vogliano tutta quella pressione. Beh, un po’ perplessi lascia. Sicuramente a non reggere ai due musicisti sono stati i nervi, che hanno ceduto sul più bello, quando cioè si stavano sempre più accreditando per una vittoria finale.

In realtà, noi siamo sempre stati abbastanza critici con il duo: dapprima perché hanno giocato un po’ troppo la carta della storia travagliata che li ha portati sul palco, poi perché hanno calcato un po’ troppo la mano sul fatto di essere artisti di strada, infine per un loro stile un po’ troppo sempre uguale e forse nemmeno così originale. Insomma, sebbene indubbiamente siano bravi, convinti al cento per cento non lo siamo stati mai. Ad ogni modo, hanno risolto da soli la questione.

Ironia della sorte, il televoto li avrebbe salvati.

La decisione del duo farà discutere, questo è indubbio. Quello che invece non fa discutere è l’eliminazione di Fem, che onestamente è meritata. Tra lui e Loomi il paragone – sebbene tutti e due siano abbastanza deboli – vede comunque vincente il rapper.

Un’ultima nota va segnalata per Arisa che ha seriamente rischiato di restare senza concorrenti. A volte c’è da chiedersi se sia presente a se stessa. Mentre i Daiana Lou dichiaravano di volersi ritirare – con tutto quello che implica a livello di regolamento – e mentre il conduttore, Cattelan, voleva (giustamente) che a parlare – anche per comprendere cosa stesse accadendo – fosse Alvàro Soler, giudice della squadra del duo, lei ha continuato a interromperlo, a togliergli la parola di bocca, perché voleva parlare dei suoi concorrenti.
Ovviamente ha ‘annusato’ l’opportunità di non far uscire uno dei suoi, ma si è comportata in modo maleducato, arrogante e veramente antipatico.
In compenso, Alvàro Soler ha dimostrato di essere un vero signore, rispondendo con il sorriso e, sebbene visibilmente scocciato, senza passare la linea della buona educazione.

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.