Pubblicato il Lascia un commento

Nelle interviste per l’uscita del box dei 25 anni di ‘Out of Time’, Michael Stipe non esclude di tornare a far musica. E i fans dei Rem sognano

Sono trascorsi 25 anni dall’uscita del loro disco più famoso ‘Out of Time’ e una ricorrenza del genere è senz’altro anche il momento di fare un bilancio della propria attività, o, come nel caso dei REM, del loro ritiro dall’attività.

L’uscita dell’edizione dei 25 anni di ‘Out of Time’ ha rappresentato anche l’occasione parlare con Michael Stipe, che ha rilasciato alcune interviste, dopo che cinque anni fa le strade dei membri dei R.E.M. si erano divise.

Le ‘buone notizie’ arrivano dal New York Times, giornale al quale Michael Stipe non ha escluso di voler tornare a fare musica. Una scelta non così scontata, dato che solo pochi giorni prima quanto affermato al New York Times, aveva escluso questa possibilità nell’intervista rilasciata ad Alec Baldwin.

Stando, infatti, a quanto riportato dal New York Times, Michael Stipe avrebbe compreso che la musica non è un mondo così lontano da lui grazie al tributo a David Bowie: sarebbe stata quell’apparizione a rendergli evidente il fatto che la musica gli manca.

Eppure, Stipe non ha parlato di una reunion dei R.E.M. come molti fans stanno da tempo aspettando. Ma sembra che ci voglia ancora del tempo per arrivare a questo risultato. Intanto, però, si apprende l’interesse, già dai tempi degli ultimi REM da parte dei Stipe per la musica dance ed elettronica.

E, mentre è uscita l’edizione del venticinquesimo anniversario di ‘Out of Time’, anche lo Sky Stone & Songs si prepara a celebrare in qualche modo i REM e lo fa con un incontro del Friday I’m in Love – l’ultimo del ciclo autunnale – in programma il 9 dicembre, quando Aurelio Pasini parlerà della prima parte della carriera di questa band e, cioè, di quello che è accaduto prima che uscisse il disco che ha decretato il loro successo.

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.