Pubblicato il Lascia un commento

Premonizione o un modo per esorcizzare lo spettro della Nera Signora? ‘Lazarus’ è e resta un gran video e il testamento di David Bowie [Video Inside]

bowie-lazarusUn anno fa, in contemporanea con il disco ‘Blackstar’, è uscito anche il video ‘Lazarus’.
Inquietante. Tragico nel mostrare un Bowie malato. Fin dalle prime visioni aveva suscitato una ridda di ipotesi sul perché il Duca Bianco avesse affidato a quelle immagini sicuramente non rassicuranti la promozione di un album che comunque delle tinte scure faceva il suo tratto caratteristico.
Molte ipotesi sono state avanzate nelle ore successive all’uscita del video, ma nessuno aveva immaginato che si sarebbe trattato del testamento di David Bowie, che ci avrebbe lasciato di lì a pochi giorni.
Adesso è passato un anno e ancora in fondo non ci si capacita dell’immensa perdita che il mondo dell’arte e della musica in particolare hanno subito con la morte di Bowie, ma riguardare ‘Lazarus’ ci fa comprendere come il Duca Bianco avesse ben chiaro il suo futuro e, in qualche modo, ce lo anticipasse.
Se inizialmente ne avevamo apprezzato la realizzazione, il plot e, ovviamente, la canzone, adesso, rivederlo a un anno di distanza, è quasi doloroso.
Doloroso, ma in qualche modo necessario.
Nella settimana che dal compleanno porta al primo anniversario della morte di Bowie, quindi, non potevamo non riproporlo e guardarlo con una nuova consapevolezza.
La consapevolezza che proviene dal vedere tutti i pezzi di un puzzle che, alla sua uscita, non vedevamo ancora. E che non avremmo voluto vedere per molto, molto tempo.

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.