Pubblicato il Lascia un commento

I disagi banali della vita moderna al centro di ‘Why Love Now’ nuovo lavoro dei Pissed Jeans

 

I Pissed Jeans sono fieramente noise da circa 13 anni e, con il loro quinto album “Why Love Now”, il quartetto prende di mira i nuovi disagi banali della vita moderna, incluse webcam fetish o consegne di forniture per ufficio.

La miscela dei Pissed Jeans a base di sludge, punk e noise, rendono la band ‐ Korvette, Brad Fry (chitarra), Randy Huth (basso) e Sean McGuinness (batteria) una valvola di sfogo in un mondo dove le assurdità sembrano in una costante battaglia per superarsi ulteriormente. Il nuovo disco agisce su quella labile cucitura che riesce a reggere a malapena le nostre vite nel XXI secolo.

Il disco è stato prodotto dalla leggenda No Wave, Lydia Lunch, che è volata a Philadelphia per lavorare assieme all’eroe metal locale Arthur Rizk (Eternal Champion, Goat Semen).
La combinazione nata dalla guida spirituale della Lunch unita all’abilità tecnica di Rizk ha sovralimentato i Pissed Jeans e il nuovo lavoro “Why Love Now” li documenta in uno dei loro momenti migliori.
Se i riferimenti del disco sono quelli del primo periodo del XXI secolo, il resto si attiene perfettamente alla durezza e alla migliore tradizione punk e garage.

 

TRACKLIST

    1. Waiting On My Horrible Warning
    2. The Bar Is Low
    3. Ignorecam
    4. Cold Whip Cream
    5. Love Without Emotion
    6. I’m a Man
    7. (Won’t Tell You) My Sign
    8. It’s Your Knees
    9. Worldwide Marine Asset Financial Analyst
    10. Have You Ever Been Furniture
    11. Activia
    12. Not Even Married

NB: Qualora il disco non fosse disponibile in negozio, può venire ordinato e, in pochissimi giorni, sarà nelle vostre mani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.