Pubblicato il Lascia un commento

Percussioni, energia, canzoni da cantare: gli Imagine Dragons danno il via al Lucca Summer Festival di fronte a circa 10mila persone

Se lo scopo di un concerto è quello di divertire, gli Imagine Dragons, al Lucca Summer Festival hanno perfettamente centrato l’obiettivo. Hanno fatto ballare, cantare e, quindi, divertire le circa 10mila persone arrivate un po’ da tutta Italia per assistere alla loro performance.

Ovviamente, la parte del leone nel concerto l’ha fatta l’ultimo album, appena uscito, ‘Evolve’. Lo si capisce subito che sarà lui il vero protagonista della scaletta, visto che si parte alla grande con ‘Thunder’, canzone che ha avuto l’onore e l’onere di trainare in cima alle classifiche di vendita ‘Evolve’ e che è già stata ‘adottata’ per numerose campagne pubblicitarie.

Già, perché le canzoni degli Imagine Dragons sono facili. Sono orecchiabili. Non sono certamente sofisticate ricerche sonore. Ma fanno divertire, ballare e cantare. Restano addosso anche se non le vuoi. Tutti conoscono qualche loro canzone, ma forse non sanno dire chi sia che canta.

E il concerto della band di Las Vegas è come le loro canzoni: scorre via facilmente, canzone dopo canzone. Dan Reynolds e soci passano in rassegna tutti i successi che hanno costellato la loro carriera quasi decennale: non manca nemmeno una delle canzoni che li hanno portati ‘On the Top of the World’.
Tutte eseguite con grandissima energia e sempre coinvolgendo il pubblico, che non si fa certo pregare per cantare e ballare con loro.

Prima di ‘Demons’, Dan Reynolds indossa a mo’ di mantello la bandiera italiana e spiega: «Oggi è il 4 luglio. In America è festa nazionale e i colori sono il blu, il rosso e il bianco, ma noi qua oggi festeggiamo tutti i colori del mondo». E, sventolando il tricolore, canta quella che è una delle canzoni più famose del loro repertorio.

La parte ufficiale del concerto si chiude con una tiratissima ‘Believer’, l’altro hit single tratto da ‘Evolve’, come a chiudere un cerchio che si era aperto con ‘Thunder’. Qualche minuto di pausa e, poi, di nuovo sul palco per una lunghissima e spettacolare ‘Radioactive’, forse la canzone più famosa degli Imagine Dragons che, sul palco, hanno anche un grande tamburo verticale (non come quello del tour di ‘Night Vision’ ahimé) che a turno suonano durante la canzone. Una splendida versione, quella che regalano a una Lucca che li ripaga con tutto il suo entusiasmo.

Tra l’altro, durante il concerto, Dan Reynolds racconta al pubblico di essere un po’ lucchese, almeno da parte di moglie: i genitori della moglie, infatti, sono originari di Lucca e questo ha fatto sì che abbiano trascorso alcuni giorni di vacanza in città.

Note stonate? Forse la brevità del concerto: dura circa un’ora e mezza ma viene ben compensata dall’energia di questa band, delle sue percussioni, del suo coinvolgere una piazza Napoleone al gran completo. Perché, alla fine, a un concerto è importante divertirsi.

 

TRACKLIST
Thunder
Gold
It’s Time
Whatever It Takes
Hear Me
Demons
Walking The Wire
Shots
Amsterdam
I’m So Sorry
I Don’t Know Why
On The Top of The World
Believer

ENCORE
Radioactive

Hits: 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.