Pubblicato il Lascia un commento

Anathema – The Optimist

 

Gli AnaThema – come loro scrivono il proprio nome – hanno decisamente cambiato pelle. Non sono più quella band metal che avevamo imparato a conoscere alla sua comparsa sul mercato. No, adesso sono qualcosa di diverso.
Sono passati, infatti, a un post-rock con chiare sfumature progressive, dove, però, appaiono anche ritmi dub-step e, così, come per incanto, si conformano perfettamente all’amalgama di suoni.
Quello che hanno appena pubblicato è il loro undicesimo album in studio e, a dispetto del nome ‘The Optimist’ non è poi così ottimista come si potrebbe pensare o sperare. Si tratta di un concept album che racconta una storia dai toni sicuramente scuri.
Si tratta dell’unidicesimo album in studio ed è stato pubblicato dalla Kscope, tre anni dopo la pubblicazione del loro ultimo lavoro ‘Distant Satellites’, che per molti versi è stato giudicato una sorta di passo falso nella carriera della band.
L’idea di questo concept album nasce dall’artwork della copertina dell’album ‘A Fine Day To Exit’ del 2001, mentre il titolo del primo brano “32.63N 117.14W” altro non sono che le coordinate di Silver Strand Beach a San Diego, che poi sarebbe il luogo raffigurato nella copertina del 2001.
L’album, quindi, idealmente prosegue il discorso iniziato nel 2001 con ‘A Fine Day To Exit’: stando a quanto detto dai fratelli Cavanagh, Daniel e Vincent, infatti, l’idea della storia prende spunto dalla domanda: ‘cosa è accaduto a quel ragazzo nella copertina?’. Vincent ha dichiarato che «Il ragazzo scomparve e nessuno ha mai saputo cosa ne fosse stato. Ha iniziato una nuova vita? Ha capitolato di fronte al suo destino? Non è mai stato spiegato. Le canzone con cui inizia l’album è intitolata con le esatte coordinate della Silver Strand Beach di San Diego: l’ultimo luogo dove è stato visto The Optimist che si vede nella copertina di ‘A Fine Day to Exit’. Le covers dei due album mostrano questa connessione narrativa: come il primo mostra una macchina in una spiaggia deserta durante il giorno, la seconda mostra una macchina su strada di notte».
Cosa ne sarà stato di questo ragazzo? Per scoprire o cercare di capirlo bisogna ascoltare questo nuovo lavoro degli Anathema.

TRACKLIST

  1. 32.63N 117.14W (Intro)
  2. Leaving It Behind
  3. Endless Ways
  4. The Optimist
  5. San Francisco (Instrumental)
  6. Springfield
  7. Ghosts
  8. Can’t Let Go
  9. Close Your Eyes
  10. Wildfires
  11. Back to the Start

La canzone ‘Back to the Start’ finisce a 7:35′. Seguono tre minuti di silenzio assoluto, dopodiché parte una ghost track da non perdere.

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.