Pubblicato il Lascia un commento

Potenti e sperimentali: tornano i Big|Brave con ‘Ardor’

Potente precisione, intensità viscerale e delicata moderazione: sono queste le caratteristiche del suono minimale e al tempo stesso maestoso dei Big|Brave, che il trio di Montreal ha rifinito nel suo terzo album in studio, ‘Ardor’, in uscita il prossimo 15 settembre.

I Big|Brave hanno svelato la loro potenza al mondo nel 2012 quando il loro particolarissimo suono ha permesso loro di dimostrare la loro forza con un suono basato fondamentalmente sull’uso di due chitarre, voci e batteria. Il trio, infatti, suona con un’intensità che si avverte come necessario ingrediente per la loro musica.

I Big|Brave hanno dimostrato come il rock sperimentale possa essere fluido qualora sia elaborato in un vasto, astratto e spesso ipnotico suono, saturato di emozioni tipicamente soul. Il trio mette di tutto nella propria musica fino a che non c’è niente altro da dare. La loro arte musicale, così particolare, si espande gradualmente, fino ad arrivare a una forza forte ed elevata.

Analogamente all’album precedente, ‘Au De La’, il nuovo disco, ‘Ardor’, è stato registrato agli studi Hotel2Tango e, questa volta, alla produzione c’è Radwan Ghazi Moumneh (dei Jerusalem in My Heart), mentre anche in questo caso Jessica Moss (Thee Silver Mt Zion Memorial Orchestra) presta il suo violino e Thierry Amar (Godspeed You! Black Emperor) suona il contrabbasso in due brani.

Nessuna band può essere comparata ai Big|Brave che con ‘Ardor’ continuano a proporre il loro viaggio ipnotico e memorabile nelle profondità del suono.

TRACKLIST

  • Sound
  • Lull
  • Borer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.