Pubblicato il Lascia un commento

Glen Hansard – Between Two Shores

Glen Hansard pubblica il suo terzo album da solista, ‘Between Two Shores’ dopo la nomination ai Grammy del 2015 con ‘Didn’t He Ramble’ e il suo album didebutto ‘Rhythm and Repose’ del 2012.

 

Le 10 tracce di ‘Between Two Shores’ sono’completamente prodotte e scritte da Hansard, e sono il culmine di più di sei anni di scrittura e registrazione. Hansard ha affittato i Black Box Studios in Francia con l’idea di creare un inventario della sua produzione musicale e, lavorando con il suo vecchio compagno dei Frames e produttore David Odlum, ha trovato una nuova direzione per il suo nuovo lavoro.

 

Il brano ‘Setting Forth’ è la chiave di lettura della direzione che Hansard vuole intraprendere con questo disco. Registrata con il batterista Brian Blade, la canzone affronta il tema della mancanza di fiducia in sé stessi, in un periodo in cui siamo tormentati dall’incertezza. La traccia di apertura ‘Time Will be the Healer’ è una preghiera speranzosa di un amante disperato, ma si rivolge anche al clima sociale attuale. Inoltre, Hansard fa anche espliciti riferimenti alla politica nel brano ‘Wheels on Fire’, con il ritornello che recita We Shall Overcome.

 

TRACKLIST

  1. Roll On Slow
  2. Why Woman
  3. Wheels on Fire
  4. Wreckless Heart
  5. Movin’ On
  6. Setting Forth
  7. Lucky Man
  8. One of Us Must Lose
  9. Your Heart’s Not in It
  10. Time Will Be the Healer

Se volete saperne di più, potete leggere la recensione di Carlo Puddu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *