Pubblicato il Lascia un commento

Doppia uscita per Merge: in arrivo i nuovi album dei canadesi Ought e degli americani Superchunk

‘Room Inside the World’ è il terzo album degli Ought, il primo su Merge, dopo due dischi per Constellation.
La band di Tim Darcy , Tim Keen, Matt May e Ben Stidworthy si conferma tra le realtà più interessanti della scena indie e post-punk internazionale.

‘Room inside the World’ è il primo album degli Ought per Merge, dopo due album di grande valore pubblicati per Constellation.

Il nuovo album è stato registrato presso il Rare Book Room di Brooklyn con il produttore Nicolas Vernhes (Deerhunter e Animal Collective) ed esplora temi cari alla poetica della band come l’identità, le connessione e la sopravivvenza nel precario mondo odierno.

Il suono degli Ought è più ricco che in passato con un un uso sapiente di synth e drum machine e un gusto per il post-punk che va oltre la visione classica del genere.

‘What a Time To Be Alive’ è il dodicesimo album in studio dei Superchunk, attivi dal 1989, e conferma lo stile e la potenza indie-punk-rock della band americana.

Al nuovo album hanno partecipato Sabrina Ellis degli A Giant Dog, Katie Crutchfield dei Waxahatchee, Stephin Merritt dei The Magnetic Fields e David Bazan.

La band si è formata nel 1989 a Chapel Hill, North Carolina, e ne fanno parte Mac McCaughan, Jim Wilbur, Jon Wurster e Laura Ballance.

A partire dal primo singolo del 1989 i Superchunk hanno pubblicato pietre miliari in bilico tra punk e indie-rock.
‘What a Time to be Alive’ è il primo album dei Superchunk da quattro anni a questa parte, o come dicono loro “dalle elezioni del 2016 a oggi”. L’album è stato scritto interamente tra il novembre 2016 e il febbraio 2017 e mixato da Beau Sorensen, che aveva già lavorato sul precedente ‘I Hate Music’.

 

Info OUGHT: 
www.internetought.com
https://www.mergerecords.com/ought
https://www.facebook.com/internetought/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.