Pubblicato il Lascia un commento

‘Egypt Station’ è la nuova tappa musicale di Paul McCartney

Paul McCartney non ha bisogno di presentazioni. L’ex Beatle è autore di alcuni dei più grandi successi della musica moderna, a partire da ‘Yesterday’ passando per ‘Let it Be’ fino a ‘Hey Jude’ ed anche la sua carriera da solista è stata costellata di brani che sono diventati evergreen. Il suo atteso ritorno ha adesso una data: il 7 settembre sarà pubblicato per Polydor / Universal Music Italia il nuovo album ‘Egypt Station’, a 5 anni di distanza dall’ultima fatica ‘New’.
Anticipato dai due singoli ‘Come on to me’ e ‘I don’t know’, questo nuovo lavoro si preannuncia essere un altro grande successo. La qualità principale di McCartney nel corso degli anni è stata il mantenere il classico touch beatlesiano ma riuscendo sempre a riadattarlo e inserirlo nel contesto storico, risultando sempre moderno. ‘Egypt Station’ non fa eccezione.
Nonostante i suoi 76 anni, Paul McCartney non ha alcuna intenzione di fermare la sua attività live: il suo ‘Freshen Up Tour’ comincerà questo settembre e toccherà, per ora, Stati Uniti, Canada, Europa e Uk.
In continuità con quanto avviene per la musica, anche sotto il punto di vista promozionale ‘Egypt Station’ vedrà un incontro tra classico e modernità.
Le 14 canzoni di “Egypt Station” si combinano per trasmettere un’atmosfera di viaggio unica. Tra le tracce strumentali di apertura e di chiusura, “Station I” e “Station II”, ogni canzone fissa un luogo da dove Paul trasporta l’ascoltatore verso la destinazione successiva. Le soste includono una meditazione acustica sulla gratificazione del presente (“Happy With You”), un inno senza tempo che si adatterebbe praticamente a qualsiasi album di qualsiasi epoca di McCartney (“People Want Peace”) e una canzone epica dai mille movimenti racchiusa in sette minuti (“Despite Repeated Warnings”). Il risultato è un viaggio caleidoscopico attraverso una miriade di luoghi e di epoche musicali, ma fermamente radicato nel presente, con la singolare, inconfondibile sensibilità melodica e lirica di Paul che serve da guida.

 

 

TRACKLIST

  1. Opening Station
  2. I Don’t Know
  3. Come On To Me
  4. Happy With You
  5. Who Cares
  6. Fuh You
  7. Confidante
  8. People Want Peace
  9. Hand In Hand
  10. Dominoes
  11. Back In Brazil
  12. Do It Now
  13. Caesar Rock
  14. Despite Repeated Warnings
  15. Station II
  16. Hunt You Down/Naked/C-Link
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.