Pubblicato il Lascia un commento

Particolare e interessante: a novembre arriva il medieval drone di Jozef Van Wissem

Uscirà a novembre il nuovo album di Jozef Van Wissem, We Adore You, You Have No Name (pubblicato dalla Consouling Sounds) e la sua performance al ‘Le Guess Who?’ ha rappresentato la presentazione ufficiale del nuovo album.

Il ‘medieval drone’, stile che contraddistingue l’artista, di ‘Bow Down’ è una canzone sul bere, come spiega lo stesso an Wissem: «Il testo si riferisce alla pratica medievale di preferire bere alcol invece della non sicura acqua».

Altri fonti di ispirazione per questo album vengono dai madrigali di Arcadelt (1557), dal dipinto di Caravaggio ‘Il suonatore di liuto’ (1596) e dal liuto barocco di Sarabande del compositore Ennemond Gaultier (1651).

Van Wissem spiega: «Il brano ‘You Know That I Love You’ si basa su un madrigale che porta lo stesso nome di Acadelt del 1557. La partitura di questo brano è ripresa dal Caravaggio nel suo dipinto ‘Il suonatore di liuto’. Nel dicembre 2017 mi è stato chiesto di suonare all’Hermitage di San Pietroburgo per un evento conclusivo di una mostra di pittura. Questa è stata l’occasione per studiare la versione classica e presentarla al pubblico. Ad ogni modo, confrontandomi con l’ambiente dove avrei dovuto esibirmi, la sua acustica che è quella di un museo e non di un teatro, nonché con il grande numero di persone che avrebbero assistito alla performance, ho scelto di farne una versione drone, molto più fluida.

Il brano ‘Unto Thee I Lift Up Mine Eyes’ trova la sua base invece nella barocca ‘Sarabande’ del compositore per liuto Ennemond Gaultier.

TRACKLIST

  1. How You Must Leave
  2. Deliverance
  3. You Know That I Love You
  4. Bow Down
  5. Unto Thee I Lift Up Mine Eyes
  6. Beyond The Brook Of Blood The Rain Is Fire
  7. When The Hour Of Salvation Comes The Heavens Are Made To Flow With Honey

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.