Pubblicato il Lascia un commento

Kurt Vile – Bottle It In

 

‘Bottle It In’ è l’ottavo album in studio dell’artista americano Kurt Vile, pubblicato dalla casa discografica Matador Records e vede il contributo di importanti artisti quali Kim Gordon, Cass McCombs, Stella Mozgawa e Mary Lattimore.
Vile ha realizzato questo disco mentre era in tour e, pertanto, è stato registrato in diversi studi in tutti gli Stati Uniti, così come si sono alternati alla consolle della produzione vari produttori: oltre allo stesso Kurt Vile, infatti, ci sono Rob Schnaf, Shawn Everett, Rob Laakso e Peter Katis.
In questo album si trova un Kurt Vile in piena forma, che riporta alla luce quell’artista imprevedibile che si era fatto apprezzare in vari lavori del passato, dove dominano le chitarre e una melodia che spiazza l’ascoltatore. Un modo di comporre e di proporre la sua visione musicale che rende apprezzabili e scorrevoli canzoni lunghissime, soprattutto per i parametri di oggi. in ‘Bottle It In’ guarda con interesse a quel folk che aveva caratterizzato la musica americana negli Anni Settanta, cosa che rende interessante e nuovo questa ennesima prova di un artista che riesce a sorprendere anche quando ripete se stesso.

TRACLIST

  1. Loading Zones
  2. Hysteria
  3. Yeah Bones
  4. Bassackwards
  5. One Trick Ponies
  6. Rollin with the Flow (T. G. Sheppard)
  7. Check Baby
  8. Bottle It In
  9. Mutinies
  10. Come Again
  11. Cold Was the Wind
  12. Skinny Mini
  13. (Bottle Back)

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.