Pubblicato il Lascia un commento

James Yorkston – The Route To Harmonium

Ci sono voluti cinque anni per avere il nuovo lavoro di James Yorkston uscisse con un nuovo lavoro solista e lo ha fatto in grande stile, dando alle stampe un album di grande interesse, dal suggestivo titolo ‘The Route To Harmonium’.

In realtà, Yorkston non è rimasto con le mani in mano per cinque anni, anzi. Dopo The Cellardyke Recording And Wassailing Society ha collaborato come colonna portante del trio Yorkston Thorne Khan con il bassista Jon Thorne e il suonatore di sarangi Suhail Yusuf Khan. Con questa formazione ha pubblicato nel 2016 il disco Everything Sacred e nel 2017 Neuk Wight Delhi All-Stars. Non contento nel 2016 ha pure scritto un romanzo Three Craws.

Adesso torna con ‘The Route To Harmonium’, prodotto dallo stesso musicista in collaborazione con David Wrench (che ha lavorato tra gli altri per i Bear In Heaven, Bat For Lashes, Beth Orthon, Caribou, Four Tet, Frank Ocean) ed è stato descritto dal cantautore scozzese come un lavoro che «parla della vita, della mia famiglia, di casa e dell’essere distante dalla famiglia durante i tour. Ma c’è anche qualche riferimento agli amici che se ne sono andati».

 Il disco è stato registrato quasi totalmente da Yorkston nel piccolo villaggio di pescatori scozzese di Cellardyke, dove vive attualmente. Lo studio è una rimessa che veniva usata per la riparazione delle reti da pesca e oggi contiene anche la collezione di strumenti musicali del musicista.

TRACKLIST

  1. Your Beauty Could Not Save You
  2. The Irish Wars of Independence
  3. Like Bees to Foxglove
  4. Shallow
  5. The Blue of the Thistle
  6. My Mouth Ain’t No Bible
  7. Solitary Islands All
  8. The Villages I Have Known My Entire Life
  9. Oh Me, Oh My
  10. Brittle
  11. Yorkston Athletic
  12. A Footnote to an Epitaph

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.