Pubblicato il Lascia un commento

La forza della ‘Booriana’ di En?gma

Non le manda certo a dire, En?gma nel suo ultimo album, ‘Booriana’, uscito la scorsa settimana. L’album arriva diretto, non prende vie contorte, ma parla in maniera chiara di chi sta dietro En?gma, ma anche della società nella quale viviamo, delle sue luci (poche) e delle sue ombre (molte).

Intanto va detto che En?gma con questo album ha voluto dare una svolta alla sua produzione: ‘Booriana’ è completamente ‘fatto in casa’, cioè, creato da lui e da Kaizèn, registrato e prodotto negli studi di Kaizèn a Olbia. Insomma, è tutta farina del sacco di En?gma, che però decide di fare un passo avanti un po’ in tutti i campi.

Musicalmente, perché ‘esplora’ i generi musicali con curiosità e ne trae fuori dei suoni personali e interessanti. Dal punto di vista dei testi, invece, in questo album – forse – è meno ‘mistico’ rispetto al passato, ma, anche in questo ne ha solo da avvantaggiarsi. Mentre in molti si aspettavano una deriva mistica di En?gma, infatti, il rapper ha deciso di guardarsi molto attorno, di parlare di quello che vede, di parlare di se stesso e di quello che accade o è accaduto a lui. Un bagno nel mare della realtà che, tutto sommato, fa venire fuori un En?gma ancora più interessante.

‘Booriana’ è senza dubbio un album molto maturo, dove il rapper collabora con artisti di primissimo piano, a volte anche (teoricamente) non proprio vicinissimi a lui, come Emis Killa o Shade e dai quali riesce ad avere dei contributi che fanno scoprire dei lati tutto sommato piacevolmente sorprendenti per due artisti ‘mainstream’, come loro. Decisamente bello il brano ‘Ricordami di te’ che si avvale della presenza di Tormento e, soprattutto, di Claver Gold che dove mette mano, riesce a dare un’impronta personale al pezzo, facendogli fare un salto di qualità. Stessa cosa per ‘Mia’ che si avvale della presenza – anche questa che non passa inosservata – di Ghemon che più che una canzone è un manifesto della filosofia di En?gma, con il suo ‘Ogni scelta è la mia’ che evidenzia bene la decisione di voler seguire la propria strada. Va comunque detto che i brani, anche se con featuring così importanti, restano comunque ‘di En?gma’, nel senso che si sente che appartengono al rapper sardo e che fanno parte di questo specifico album.

Se ‘Misunderstandig’ è il brano a cui è stato affidato il traino dell’album e che, dietro un’apparente leggerezza, nasconde un’aspra critica alla società di questo 2019, non c’è nemmeno la voglia di nascondere il proprio pensiero in ‘Indifesi’, vero e proprio ‘inno’ a favore dei più deboli, fin troppo spesso vessati. Così come non si vuole certo nascondere in ‘Fase Rem’, brano dai toni assieme romantici e oscuri.

Quello di En?gma è decisamente un bell’album, forse il migliore di questo artista che qua dimostra di aver raggiunto un ottimo livello di maturità artistica e personale.

Unico peccato, non di En?gma, ma di Anagogia in ‘Knock Knock Out’ che dà già per morta Tina Turner – che secondo lui si dovrebbe rivoltare nella tomba – e che invece è viva e vegeta. Ma in fondo non si può sapere tutto, no?

TRACKLIST

  • Misunderstanding
  • Pensieri nomadi – feat. Shade
  • Booriana soul groove
  • Paracadute – feat. Emis Killa
  • Ninjutsu
  • Mia – feat. Ghemon
  • Fase Rem
  • Apatia – feat. Inoki
  • Graal
  • Ricordami di te – feat. Claver Gold & Tormento
  • Indifesi
  • Knock knock out – feat. Anagogia
  • 07026
  • Hits: 0

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.