Pubblicato il Lascia un commento

Un nuovo album per Jenny Hval, che si allontana dai suoni gotici

‘Off the Practice of Love’, il nuovo album della celebre artista norvegese, uscito per Sacred Bones, anticipato dai brani ‘Ashes to Ashes’ e ‘High Alice’.

Al primo ascolto ‘The Practice of Love’ di Jenny Hval risulta il disco più diretto dell’artista norvegese, lontano anni luce dal clima gotico, il gusto per il cinema horror e il sapore di sangue del precedente ‘Blood Bitch’.

‘The Practice of Love’ è un album sovversivo nella sua gentilezza, differente dal resto della discografia di Jenny Hval, ma sempre riconoscibile all’interno della discografia dell’artista. L’album nasce dall’urgenza di comunicare attraverso un linguaggio differente dal solito per esprimere i propri sentimenti, le canzoni di ‘The Practice of Love’ arrivano da un dialogo tra più personaggi. Gli amici e collaboratori Vivian Wang, Laura Jean Englert e Felicia Atkin sono presenti nel disco, contribuendo con le loro voci e conversazioni registrate.


Parlando dell’album, Jenny Hval ha dichiarato: «Il mio ultimo libro parlava di una una teenager arrabbiata con il mondo, furiosa verso le gerarchie. Questo album riscopre la voce di quella teenager 20 anni dopo. Non così arrabbiata, ma ancora lontana dal mainstream e alla ricerca di un posto all’interno della società. ‘The Practice of Love’ parla attraverso varie voci e racconta simultaneamente storie su di me e altre persone. Volevo sviluppare questo nuovo stile con più voci e livelli narrativi all’interno di belle canzoni pop dal mood positivo».

TRACKLIST

  1. Lions
  2. High Alice
  3. Accident
  4. The Practice of Love
  5. Ashes to Ashes
  6. Thumbsucker
  7. Six Red Cannas
  8. Ordinary
Info Jenny Hval: . http://jennyhval.com/ . https://www.facebook.com/jennyhval/ . https://www.instagram.com/jennyhval/ . https://twitter.com/jennyhval

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.