Pubblicato il Lascia un commento

‘Ti voglio urlare’, il debut album degli L’Ultimodeimieicani

L’indie va di moda. Piace ai giovani e ai meno giovani. Spesso gli viene dato uno spessore che è più immaginato che reale, ma funziona e prende un pubblico trasversale. E’, quindi, abbastanza normale il proliferare di band, formazioni e cantautori che si ‘votano’ a questo genere. Spesso però ci si trova di fronte a canzoni abbastanza vuote di significato e musicalmente tutte uguali.

Poi ci sono delle eccezioni.

Una di queste è rappresentata da L’ultimodeimieicani, che a ottobre esce con ‘Ti voglio urlare’, pubblicato da Pioggia Rossa Dischi.

Si tratta di un album dal forte carattere introspettivo. Del resto, sono gli stessi cinque ragazzi che compongono la band a spiegare che nasce da un ritiro spirituale in una casa sulle alture liguri, avvenuto nell’estate del 2017. Quello che si evidenzia subito è che, a dispetto a volte da musica che appare leggera e di facile ascolto (come in ‘Gelato’), i testi sono sempre molto personali e hanno una loro profondità.

‘Ti voglio urlare’, infatti, nasce dall’esigenza di esternare lo stato emotivo da parte dei cinque ragazzi e, ancora una volta, la musica diventa una sorta di ‘terapia’, una valvola di sfogo per quelle che sono le loro istanze. Ed ecco che i temi sono quelli classici del mondo indie: l’amore, le relazioni, le paure, le paranoie, la società in cui viviamo, che, però, nei brani dell’Ultimodeimiecani trovano uno spazio che, in realtà, nella vita di tutti i giorni non siamo in grado di dare loro.

L’album è stato registrato ed elaborato al Greenfog Studio di Genova, sotto la supervisione artistica del produttore Mattia Cominotto ed è stato anticipato da tre singoli ‘Pensione a 20 anni’, brano provocatorio, lanciato con una petizione su change.org; ‘Sirene’, che racconta il rapporto conflittuale con la propria città natale e ‘Gelato’, traccia ‘estiva’ con un testo decisamente introspettivo, che vede anche la partecipazione di Canca, giovane rapper genovese, classe ’97 e di Olmo Martellacci degli Ex-Otago.

L’Ultimodeimieicani sono cinque ragazzi di Genova: la band si forma nel 2014, nella saletta prove del laboratorio occupato Buridda. Dopo esibizioni in diversi spazi della città comincia un lavoro di perfezionamento dei suoni che porterà all’uscita dell’EP “In moto senza casco” nel 2017. Il lavoro è anticipato dai due singoli “In moto senza casco” e “Io e me”. La band fonde il cantautorato italiano ad un sound ispirato al rock inglese. Dopo varie date promozionali a Genova e nel nord Italia, nell’estate del 2017 la band inizia a lavorare al primo album che vedrà come produttore artistico Mattia Cominotto (già Tre Allegri Ragazzi Morti e Od Fulmine). Dal 2018 la band entra a far parte dell’etichetta indipendente Pioggia Rossa Dischi e pubblica a giugno il singolo “Everest” che riscuote un discreto successo. “Ti voglio urlare” è il debut album de l’Ultimodeimieicani.

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.