Pubblicato il Lascia un commento

“Edera”: nel nuovo singolo di Caleydo lo sfogo di una generazione che non vuole diventare ciò che ha sempre odiato

“Edera” è il nuovo singolo di Caleydo. Classe 2000, negli ultimi mesi Caleydo è finito sui radar di pubblico e addetti ai lavori come nuovo rappresentante della scuola vicentina. Dopo i successi di Nashley, Madame, Sangiovanni e Gianmaria – che si sono espressi più volte positivamente sul suo talento -, Caleydo è pronto a seguire le orme dei suoi amici e colleghi. “Edera” è il suo nuovo singolo, che arriva a poche settimane di distanza da “Manicomio”.

Prodotta da Movimento – che ha già curato la direzione artistica di “Osiride”, l’ultimo disco di Nashley -, “Edera” è un esempio del talento ibrido di Caleydo. Cresciuto a cavallo tra rap e pop, tra metriche e immagini cantautorali, l’artista combina una scrittura d’impatto, emotivamente intensa, con una ricerca melodica mia banale.

“Edera” è il racconto, quasi struggente, di un ragazzo che riflette sui danni che i giovani subiscono da famiglie tossiche, da dinamiche familiari malsane, che li portano a scappare il più lontano possibile da determinati atteggiamenti, rischiando però di diventare tutto ciò che hanno sempre odiato.

Uno sfogo intenso che prende la forma di una ragazza, la protagonista del brano: proprio come l’edera, i suoi abbracci sembrano al contempo riscaldare e strangolare.

Alessandro Motterle, in arte Caleydo, è un artista classe 2000 nato e cresciuto nella provincia di Vicenza.

I suoi primi rapporti con arte e musica iniziano in tenera età grazie al padre musicista e al nonno importante architetto. Il padre, grande fan del jazz, del punk e del cantautorato italiano gli trasmette la curiosità verso i generi più disparati e la passione per la chitarra. La sua musica e il suo immaginario, di conseguenza, sono figli dell’incontro tra mondi diversi, che vanno dal cantautorato italiano di De André, Dalla e Capossela allo urban francese di Stromae, Maitre Gims e Swing, fino a quelle alternative hip-hop americano che ha in Tyler, the Creator uno dei suoi esponenti più rappresentativi. 


Si appassiona al rap nei primi anni delle superiori, affascinato dal freestyle di strada e iniziando a partecipare alle prime battle cittadine. Qualche anno fa assieme ad alcuni amici fonda lo studio musicale Monalisa, recuperando un vecchio magazzino e trasformandolo completamente. Questo diventerà in breve tempo un punto di riferimento e luogo di passaggio e incontro per vari esponenti della scena vicentina e nazionale. A cavallo tra 2020 e 2021 pubblica i suoi primi singoli ufficiali (“Angeli”, “Ruggine”, “Guerra” e “Nel Vuoto”), che anticipano e certificano la qualità di un percorso che è solo agli inizi.

INFO:
www.instagram.com/caleydo_

Hits: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.